Clicca qui per Prenotare il tuo Consulto


Compila il Form senza impegno per avere maggiori informazioni

Riceverai anche un'esclusiva Offerta da NON perdere

captcha codice
Ho letto l'informativa sulla privacy e accetto il trattamento dei dati personali.

Stress e ormoni: perché si mangia di più?

15/04/2018 12:50

Esiste una relazione certa e scientifica tra lo stress, la produzione dell'ormone cortisolo e obesità, ma solo in quei Paesi in cui l’accesso al cibo calorico è disponibile. Lo stress, cioè, porterebbe, NON a mangiare di più, ma a mangiare più cibi calorici. In assenza di questi, la reazione principale è quella di evitare il cibo.

A dimostrarlo è stato una ricerca dell’Università della California, in cui si evidenzia come lo stress aumenterebbe i livelli di cortisolo, un ormone che agisce come stimolatore dei tassi di glicemia, innalza i livelli di insulina e inibisce i la lipolisi, il processo metabolico che serve a"bruciare i grassi".  L’aumento dei tassi di insulina, in particolare, porterebbero all’attivazione del sistema di ricompensa, che a sua volta spingerebbe le persone a consumare cibi gustosi e calorici come cibi da fast food o molto zuccherati. La ricerca mostra anche come  la combinazione tra alti livelli di cortisolo, calorie e conseguentealto tasso di insulina, contribuisce ad aumentare un particolare tipo di grasso, quello addominale.

Stress e obesità.

Il rapporto tra stress e obesità è stato dimostrato anche da vari studi sui ratti, che hanno evidenziato come alti livelli di stress portano principalmente ad una diminuzione del consumo di cibo e ad una perdita di peso, ma solo se questi non hanno a disposizione del cibo molto gustoso come lardo o zucchero. In questo caso, anche i ratti, per reagire allo stato di ansietà generato dallo stress, iniziano a mangiare di più e a prendere peso.

Questo dimostra come il collegamento tra stress e obesità sia maggiore nei Paesi occidentali o con una dieta particolarmente grassa, come gli US, in cui le persone, non sono solo più stressate e quindi bisognose di cibi calorici, ma hanno anche più accesso a questi cibi, così generando un circolo vizioso per cui lo stress porta all’aumento di peso e l’aumento di peso porta a più alti livelli di stress emotivo.

E questo dato, in effetti, è stato ulteriormente rafforzato da una ricerca effettuata su due sottogruppi di persone: il 30% circa di queste ha diminuito il consumo di cibo e ha perso peso durante e dopo lo stress; mentre la gran parte – soprattutto le donne - ha aumentato il consumo di cibo calorico e ha preso peso. Questo perché la ricerca è stata effettuata in Occidente, dove l’accesso a cibi gustosi e calorici è sempre alla portata di tutti e questo mostra anche come sempre più persone oggi, sorpattutto nei Paesi ricchi in cui i livelli di stress sono più alti, soffrano di obesità.

Stress e grasso viscerale. 

Come anticipato, alti livelli di cortisolo agiscono principalmente sul grasso addominale.

Alte concentrazioni di cortisolo nel sangue, in sinergia con l’insulina – dice la ricerca – favoriscono l’accumulo del grasso addominale mediante l’inibizione della Lipolisi, il processo metabolico che serve a bruciare i grassi, e – indirettamente – mediante l’inibizione degli ormoni della crescita e di quelli steroidei femminili e maschili" (testosterone / estradiolo, estrogeni, progesterone). 

 


Warning: mysql_fetch_array() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /web/htdocs/www.mygenetique.it/home/news.php on line 0

Live

Vuoi spostare il tuo appuntamento? Hai una info veloce da chiederci? Inviaci subito un messaggio WhatsApp al 3470535922!

Hai un'esperienza di bellezza da raccontarci? O vuoi segnalarci un argomento da approfondire? Scrivici adesso a info@mygenetique.it!

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nostre news, offerte e iniziative? Clicca sull'iconcina per seguirci sulla nostra Pagina Facebook!

Video


Warning: mysql_fetch_array() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /web/htdocs/www.mygenetique.it/home/footer.php on line 0