Clicca qui per Prenotare il tuo Consulto


Compila il Form senza impegno per avere maggiori informazioni

Riceverai anche un'esclusiva Offerta da NON perdere

captcha codice
Ho letto l'informativa sulla privacy e accetto il trattamento dei dati personali.

Bambini e Alimentazione: alcuni trucchetti che vi faciliteranno la vita

15/05/2018 17:00

Secondo studi epidemiologici, tra cui una massiccia ricerca condotta da EPIC, il 30% dei tumori è associata al tipo di alimentazione. Se il consumo di cibi sani arriva fin dall'età più giovane, poi, questa incidenza si riduce ulteriormente. Per questo, educare i nostri figli a mangiare sano sin da piccoli è il migliore investimento che potremmo mai fare sulla loro salute.

Frutta e verdura sono i capisaldi principali. Ma come farglieli piacere? L'AIRC ha indicato alcune trucchetti che ti potranno aiutare in questo arduo lavoro. Inoltre, in questo articolo potrai anche trovare vizi e virtù che più spesso caratterizzano l'alimentazione dei nostri figli. 

 

REGOLE E CONSIGLI PER UN'ALIMENTAZIONE CORRETTA DEI PiU' PICCOLI:

1. Consumare le giuste calorie 

Spesso, i bambini ingeriscono più calorie di quelle che dovrebbero. Facciamo, quindi, attenzione a non riempire troppo i piatti. A volte, però, l'eccessivo ingerimento dei cibi è causato da una cattiva ripartizione dei pasti nel corso della giornata. Tra i principali errori, il salto della colazione, spuntini troppo grassi e predilezione della cena rispetto al pranzo. 

 

2. Più onore alla colazione!

Rispetto al resto del mondo, in Italia la colazione viene spesso sottovalutata a favore dei pranzi principali, o – peggio ancora – degli spuntini di mezzo. 

“Una colazione scarsa, però, innesca un vero e proprio circolo vizioso – scrive l'ARCI -: è facile, infatti, che il bambino che non mangia al risveglio si butti affamato sulla merenda di metà mattina. Di conseguenza a pranzo non avrà fame. La merenda pomeridiana sarà quindi eccessivamente abbondante e la cena scarsa: in sostanza si sposta il bilancio nutrizionale verso gli spuntini di scarso valore a scapito dei pasti principali”, in cui abbiamo più possibilità di offrirgli sostanze nutritive migliori.

Fare una giusta colazione, quindi, può fare davvero una bella differenza. Vale la pena allora trovare quei minuti necessari per iniziare la giornata in modo più sereno e salutare. 

“Alzarsi dieci minuti prima per sedersi a tavola è una strategia vincente – consiglia l'ARCI - : non solo si dà al bambino il tempo di svegliarsi con calma e di sentire gli effetti del digiuno notturno, ma si incentiva un inizio della giornata non troppo frenetico”. 

Grazie alla colazione, poi, si migliora anche lo spuntino di metà mattinata, che più volentieri può essere rappresentato da un frutto fresco o da semplice pane, meglio se integrale, che fornisce un buon apporto di carboidrati senza l'eccesso di zuccheri e grassi presente invece nelle merendine e nei biscotti.

 

3. Le giuste proporzioni nella giornata

La regola sarebbe quella di consumare tre pasti principali, con la giusta ripartizione calorica e limitare a un massimo di due gli spuntini giornalieri. Il pasto più abbondante deve essere quello del pranzo, seguito da cena e colazione. 

Spesso, però, questo equilibrio viene disatteso. Per via delle mense, infatti, i genitori tendono ad offrire la cena come pasto principale, dove sono quindi riservate le più grandi quantità di calorie, con conseguente aumento di peso. Durante la notte, infatti, il bambino non ha modo di smaltire le calorie in eccesso. 

Se volete seguire un giusto regime alimentare, seguite le proporzioni dell'immagine sopra. 

 

4. Mangiare bene. Cosa vuol dire? 

- Introdurre quando possibile il piatto unico ben equilibrato

- Consumare almeno una volta al giorno alimenti ricchi di amido come pasta, riso o pane, preferendo quelli integrali

- Ridurre il consumo di cibi e bevande zuccherate sia nei pasti sia fuori dai pasti

- Aumentare il consumo di frutta, verdura e legumi

- Ridurre il consumo di proteine animali a favore di quelle vegetali (legumi ad esempio) 

- Limitare il consumo di carni grasse e insaccati, eliminando il grasso

- Portare in tavola anche il pesce

- Limitare il consumo di burro a favore dell'olio extravergine d'oliva a crudo, eliminando invece lardo e strutto

- Evitare un consumo eccessivo di formaggi grassi 

- Consumare almeno 5 porzioni di frutta e verdura al giorno, ricche di fibre e vitamine

- Se si preparano dolci o ricette per i nostri bimbi, Prediligere farine integrali e ridurre al minimo quelle 00, l'olio extra vergine di oliva a burro e margarina, zucchero di canna non raffinato a quello bianco raffinato e Ridurre il sale quanto possibile

-  Ridurre il consumo di carboidrati ad alto indice glicemico come gli zuccheri semplici 

 

5. Stare bene a tavola

Ormai tutti sappiamo che il caposaldo principale di una corretta alimentazione è il consumo di frutta e verdura. Abbiamo visto che la quantità consigliata è di 5 porzioni al giorno. Ma come fare con i più piccoli?

Il Primo step è insegnargli a stare a tavola. Una buona educazione, però, non può arrivare senza il buon esempio. Quindi, preparatevi a fare anche voi qualche sacrificio e a modificare le vostre abitudini nel caso sia necessario.

 

Questi trucchetti, alcuni dei quali indicati dalla stessa AIRC, possono aiutarvi in questo arduo lavoro: 

  • Non accettate mai un rifiuto netto
  • Tenete conto dei gusti dei piccoli
  • Non consentite ai bambini di alzarsi da tavola quando vogliono
  • Viceversa, controllate la quantità e la qualità dei bis che richiedono
  • Servite porzioni piccole
  • Evitate di farli mangiare davanti alla TV accesa
  • Fateli partecipare alla preparazione dei piatti
  • Non preparate mai pasti differenziati per i diversi membri della famiglia
  • Non esistono tabù alimentari
  • Ricordate l'unica arma che avete per controllare l'alimentazione di un adolescente che si rende autonomo dalla famiglia  sono le buone abitudini che gli avete dato durante gli anni della scuola primaria.
  • Introducete tutte le verdure, una per una, fin dalla più tenera età
  • La frutta e la verdura
  • Spiegate ai bambini da dove vengono i frutti e le verdure che consumano
  • Anche i più riottosi non resisteranno alla tentazione di assaggiare qualcosa che è stato coltivato da loro stessi. Per questa ragione quasi tutti i programmi di educazione alimentare prevedono la creazione, a scuola o a casa, di piccoli orti in cui coltivare piante semplici come i piselli o le zucchine, oppure insalate e spinaci. 
  • Giocate con le forme e i colori
  • Se possibile, privilegiate i piatti unici, che uniscono carboidrati, verdure e proteine
  • Dolci, budini e biscotti non sono dei "fine pasto", tranne che in occasioni speciali
  • Non abbiate fretta a mangiare. Farlo lentamente e con una corretta respirazione riduce l'aumento di peso

 

6. Evitare che i bimbi mangino fuori casa, perché è più facile che consumino cibi troppo grassi o raffinati. 

7. Evitate che i vostri bimbi mangino davanti alla TV: questo piccolo accorgimento vi aiuterà a ridurre il rischio di obesità. Quando si mangia davanti alla TV, infatti, si riduce  la capacità di controllare consapevolmente la quantità di cibo ingerito

8. Fate fare ai vostri figli attività fisica. Per via della modifica delle abitudini della società, questa buona abitudine – fino a qualche tempo fa la regola -  è sempre meno diffusa. Dopo la scuola, però, lasciate il tempo ai vostir figli di fare i compiti, ma poi fateli uscire per svagarsi e giocare. Bandite quanto più possibile la TV. 

 

Molte delle regole finora proposte sono piccoli accorgimenti facili da introdurre. Spesso, è solo questione di abitudine e quello che può essere un piccolo cambiamento, per voi quasi impercettibile, può rappresentare davvero la differenza. Provare per credere!

I vostri bimbi hanno problemi particolari? O ingrassano nonostante una corretta alimentazione? Raccontateci le vostre esperienze a info@mygenetique.it o direttamente sulla nostra pagina Facebook. I nostri esperti cercheranno di aiutarvi.

 

Live

Vuoi spostare il tuo appuntamento? Hai una info veloce da chiederci? Inviaci subito un messaggio WhatsApp al 3470535922!

Hai un'esperienza di bellezza da raccontarci? O vuoi segnalarci un argomento da approfondire? Scrivici adesso a info@mygenetique.it!

Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle nostre news, offerte e iniziative? Clicca sull'iconcina per seguirci sulla nostra Pagina Facebook!

Video